Palazzetto Pala San Quirico (Asti)

L’impianto elettrico è stato studiato affinché venga consentito il rispetto delle seguenti caratteristiche :
- affidabilità
- non devono costituire per causa propria qualunque tipo di incendio
- garanzia dei servizi di emergenza così da evitare il panico e permettere un ordinato sfollamento dei locali
- protezione dai contatti diretti ed indiretti
- protezione dalle sovracorrenti e prevenzione della propagazione degli incendi
- suddivisione dei circuiti
- inaccessibilità ai comandi dei circuiti essenziali;
- garanzia dei livelli di illuminamento e comfort visivo previsto dalle norme;
- garanzia dei livelli di illuminamento di sicurezza previsto dalle norme.

Norme TECNICHE adottate:
• Legge n.186 del 1-3-1968
• D.M. 18/03/1996 Norme per la costruzione e l’esercizio degli impianti sportivi
• UNI 9316 Impianti sportivi
• UNI 9795 Sistemi automatici di rivelazione e segnalazione incendi
• Norme CEI : in particolare CEI 64-8, 64-8/7 sez.751, sez. 752 , CEI 17-13/1 , CEI 31-30;
• D.M. 12/04/1996
1foto-009.jpg
0IMAG0032.JPG
1IMG_2164b.jpg

Impianti elettrici per impianti sportivi - Dettaglio distribuzione

0IPE001.jpg
0Cassetta002.jpg
Particolare attenzione viene posta ai dettagli impiantistici già in fase di progettazione.
In fase di realizzazione si traduce in una rapida installazione dell'impianto e di tutte le sue componenti.

Impianti elettrici per impianti sportivi - Dettaglio uscita

0Uscita01.jpg
Una visualizzazione grafica assonometrica, oltre che in planimetria, di quanto verrà installato, consente una rapida comprensione delle soluzioni impiantistiche, utili anche per le presentazioni delle pratiche ad enti quali Vigili del Fuoco, ASL, dove vengono richieste soluzioni particolari per questa tipologia di ambienti.
0IMG_2131-02.jpg
L'installazione è rispondente praticamente al 100% di quanto redatto su carta.
Tutto ciò comporta evidenti vantaggi sia per il Committente, che vede l'impianto realizzato fedelmente al progetto, sia per quanto riguarda l'impresa installatrice, che già in fase di preventivazione è in grado di valutare tutte le problematiche relative alle fasi di installazione.

Impianti elettrici per attività sportive - Gruppo elettrogeno

0GE001.jpg
La particolarità dell'installazione, ha richiesto oltre ad una attenta progettazione secondo la normativa tecnica vigente in materia, in particolare il D.M. anche un attento posizionamento su tavole progettuali affinchè fossero rispettate anche le distanze
1IMG_2175-02.jpg
Il complesso sportivo finito, ottenute tutte le autorizzazioni dalle autorità preposte, è perfettamente rispondente al progetto redatto, indice ciò di una attenta e responsabile fase di progettazione.

Impianti elettrici per impianti sportivi - Progettazione quadro

1Quadro010.jpg
Si vuole qui presentare il metodo di lavoro adottato durante la progettazione di quadri elettrici anche complessi, suddiviso in fasi di lavoro, ed il quadro realizzato.

Fasi di progettazione del quadro elettrico:

1) schema unifilare quadro elettrico

2) schema funzionale e di distribuzione con particolare degli ingombri delle carpenterie e dispositivi di protezione e controllo all'interno del quadro

3) verifiche delle sovratemperature
0Quadro011.jpg
1Quadro012.jpg
1Quadro013.jpg
4) Tavole particolareggiate in assonometria per la valutazione degli ingombri reali

5) Valutazione con il Committente dell'inserimento nella struttura edilizia

6) Realizzazione del quadro

7) Messa in opera, collaudo e verifiche finali